Come individuare il periodo fertile

0

Per rimanere incinta è fondamentale riuscire a capire quando è il nostro periodo fertile. Interpretare i segnali non è difficile. Esistono diversi metodi che ci aiutano a capire quando il nostro corpo è più fertile, come ad esempio osservare la consistenza del muco, prestare particolare attenzione alle variazioni della temperatura corporea oppure notando i cambiamenti della cervice, per fare alcuni esempi.

Ecco qui di seguito i metodi più comunemente usati:

Prima di tutto, però, è importante tenere un calendario del ciclo mestruale fin dal primo giorno: così facendo la donna impara a conoscere il suo corpo, a prendere nota della durata del ciclo, della sua regolarità o viceversa delle sue possibili irregolarità. Si segna il giorno in cui iniziano le mestruazioni, controllando così quanto dura il ciclo dall’inizio della mestruazione al primo giorno di quella successiva. In genere l’ovulazione avviene attorno al 14° giorno.

Inoltre, subito prima dell’ovulazione le donne hanno più voglia di fare l’amore: è probabile che ciò sia dovuto al fatto che i follicoli secernono ormoni maschili come il testosterone, responsabile del desiderio sessuale. Forse influisce anche il fatto che il cervello, nella stessa fase del ciclo, produce più endorfine, sostanze che inducono senso di relax e benessere. Subito prima e durante le mestruazioni la concentrazione di endorfine è più bassa.

Imparare a conoscere il proprio corpo, i segnali che ci manda, può essere utile nella programmazione di una eventuale gravidanza.

 

Share.

About Author

Il nostro team è composto da professionisti del mondo della comunicazione e dell'informazione che lavorano insieme ogni giorno per trovare notizie, approfondimenti e novità che possano essere interessanti per i lettori di tutta la nostra rete di siti internet.

Leave A Reply