La stimolazione ovarica

0

Il fine della stimolazione ovarica è quello di indurre il reclutamento e la maturazione contemporanea di più follicoli.

La stimolazione ovarica è ottenibile mediante la somministrazione di differenti presidi terapeutici, il cui utilizzo varia in base al protocollo prescelto. La risposta ovarica alla stimolazione è considerata adeguata quando un numero sufficiente di follicoli raggiungono una dimensione pre-ovulatoria (diametro medio tra 16 e 22mm) e quando  i livelli di estradiolo indicano una buona attività funzionale follicolare (> 800 pg/ml). A questo punto viene somministrato l’ hCG (urinario o ricombinante), che induce la maturazione finale dell’ ovocita e lo stacca dalla parete follicolare rendendolo disponibile alla fecondazione. A 34-37 ore di distanza dalla somministrazione dell’ HCG, si procede al prelievo degli ovociti.

Ad oggi si riconoscono tre differenti gruppi di protocolli di stimolazione:

a) protocolli che prevedono la somministrazione di Clomifene e/o FSH±LH a partire dal 2° o 3° giorno di una mestruazione spontanea;

b) protocolli che prevedono la somministrazione di FSH e/o LH dopo aver indotto uno stato di “soppressione” ovvero uno stato di ipogonadismo farmacologico;

c) protocolli con antagonisti del GnRH  (Cetrotide, Orgalutran) per la soppressione dell’LH e quindi dell’ovulazione spontanea.

Lo scopo di questo “azzeramento” è di far sì che le gonadotropine somministrate possano agire su ovaie a livello basale. Quale protocollo e farmaco selezionare, sono scelti in base a differenti parametri: età della paziente, caratteristiche ovulatorie, cicli precedenti. Attraverso il monitoraggio ormonale ed ecografico è possibile adattare quotidianamente la posologia del farmaco alla risposta della paziente.

Il prelievo degli ovociti

Avviene per via transvaginale sotto controllo ecografico in anestesia locale. Alla sonda dell’ecografo viene applicato un ago monouso molto sottile che passando attraverso i fornici vaginali raggiunge le ovaie. L’ago penetra all’interno dei singoli follicoli aspirandone il contenuto, che viene consegnato ai biologi per il recupero degli ovociti.

la-stimolazione-ovarica

 

Fonte: Centro Sterilità di Perugia www.centrosterilita.it

Share.

About Author

Il nostro team è composto da professionisti del mondo della comunicazione e dell'informazione che lavorano insieme ogni giorno per trovare notizie, approfondimenti e novità che possano essere interessanti per i lettori di tutta la nostra rete di siti internet.

Leave A Reply